La rieducazione ungueale consiste nell’applicazione di forze tangenziali alla lamina ungueale per correggere o modificare la curvatura e la crescita delle unghia soggette ad involuzione, che possono causare lesioni del letto ungueale con relativa sintomatologia dolorosa. Indispensabile per tutti quei soggetti che soffrono frequentemente di onicocriptosi (unghia incarnita) e di onicofosi (callosità nel solco ungueale).
Le metodiche di rieducazione a disposizione del podologo sono:
  • Bottoncini ERKI (con elatici in lattice)
  • Orthonixia (con filo ortodonzico)
  • Barrette (metodo Barret-Spange)
  • Rieducazione ungueale in resina